Vvb
Categoria: News donatori
Campagna di raccolta fondi V.V.B. per Amici Senza Barriere

Dal 25 novembre all'8 dicembre puoi contribuire al progetto di Amici Senza Barriere "Daniela Zamboni", associazioni certificate Merita Fiducia, che partecipano a «V.V.B. per la vita», l’iniziativa voluta dalle tre testate del Gruppo Athesis, L’Arena di Verona, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi, per dare sostegno a cinque associazioni impegnate nel settore sociale e socio-sanitario.

Chi è Amici Senza Barriere? Amici Senza Barriere "Daniela Zamboni" è un'associazione di volontariato attiva sul terriorio di Verona impegnata da oltre 50 anni in attività con persone disabili.Mettiamo a disposizione le risorse di cui disponiamo per contribuire a realizzare una rete integrata di servizi e relazioni sociali a favore delle persone disabili e delle loro famiglie, in collaborazione con altri soggetti pubblici e privati che operano sul territorio, che mirano al miglioramento delle condizioni di vita.

Amici Senza Barriere ha un progetto brillante: rimodernare la cucina della sede dove le persone con disabilità si ritrovano tutte le domeniche per passare qualche ora in compagnia, divertendosi con spensieratezza.

Amici Senza Barriere ha bisogno anche del tuo contributo: un dono per realizzare una cucina "senza barriere"!

Puoi donare tramite bonifico bancario, codice IBAN IT 85X05034 11711 000000006210, indicando nella causale "Liberalità progetto + AMICI SENZA BARRIERE". In alternativa sarà possibile rivolgersi allo sportello Publiadige nella sede del quotidiano L’Arena, in corso Porta Nuova 67, aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 e la domenica dalle 16.30 alle 19.30.

Potrai seguire l'associazione e capire come utilizza i fondi che raccoglie! Infatti, Amici Senza Barriere è un'associazione certificata Merita Fiducia PLUS, il marchio etico per le organizzazioni di volontariato veronesi, promosso dal Centro di Servizio per il Volontariato (CSV) di Verona. Una certificazione che porta le associazioni a dimostrare la capacità di rendicontare la propria attività da un punto di vista economico e sociale, documentare le raccolte fondi in modo trasparente e apprendere modalità efficaci di raccontare e promuovere il proprio operato al mondo esterno, in particolare ai potenziali donatori e sostenitori. Un iter, quindi, che dà certezze al donatore, a fronte di un grande impegno da parte delle associazioni che, volontariamente, decidono di farsi certificare.